skip to Main Content
E’ Tempo Di… è Tempo Di Campagna 5×1000!

E’ tempo di… è tempo di campagna 5×1000!

 La Cooperativa La Quercia promuove la campagna 5×1000

Per noi è sempre una preziosa occasione per testimoniare quello che abbiamo fatto negli anni e dare valore ai progetti su cui stiamo lavorando.

Abbiamo iniziato il nostro cammino offrendo sostegno concreto ai bisogni che provenivano dal territorio, offrendo risposte a favore di persone con disabilità e di minori in stato di bisogno. La nostra missione è sempre stata molto forte e nel tempo La Quercia ha saputo trasformare la sua risposta ai bisogni in modo propositivo e creativo, sempre in ascolto attento delle esigenze manifestate dal territorio.

Da qualche anno La Cooperativa sta diventando un riferimento non più solo per persone con disabilità, ma anche per bisogni di persone anziane, per il coinvolgimento di giovani del territorio. Lo stiamo facendo coinvolgendo altre associazioni e giovani volenterosi che assieme a noi si stanno impegnando a costruire nuove soluzioni e nuove modalità di intervento.

Con questa campagna 5×1000 abbiamo voluto dare volto e voce ai veri protagonisti dei progetti che realizziamo. La loro diventa una testimonianza importante e significativa per comprendere meglio quelli che sono gli sviluppi delle nostre attività, ma anche e soprattutto, per percepire:

le emozioni che si provano nell’aver conquistato un’autonomia che permette di far parte di un team di lavoro a tutti gli effetti.

l’importanza dei sogni che si hanno in serbo per il futuro!

le motivazioni che spingono a mettersi nuovamente in gioco nonostante l’età che avanza..

la bellezza nel donare il proprio tempo agli altri, con la gratificante consapevolezza di rientrare a casa a fine giornata e detenere un bagaglio di inestimabile ricchezza.

Con i fondi raccolti grazie al 5×1000 intendiamo continuare a fornire linfa a tutte queste progettualità, con il desiderio e l’auspicio di diventare sempre di più un’organizzazione di comunità che abbia a cuore il BENE COMUNE del territorio di riferimento.

Solo in questo modo si potranno ricostruire quei legami, quelle sensibilità, quelle disponibilità a fare ciascuno la propria parte per rendere migliori i luoghi dove abitiamo, rendere più giusti e solidali i rapporti tra le persone.  È l’unico antidoto per invertire la rotta di una società spesso lacerata dalla solitudine, dall’individualismo e dalla convinzione che spetti sempre a qualcun altro fare il primo passo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca